Il fine Reiki Fuji: la conquista del divino Titolo Reale Imperiale Mikao o Miko
 
"La forza del Reiki Fuji non risiede nella convinzione di avere un numero immenso di allievi o Insegnanti che si vestono da falsi maestri, ma donare a una sola persona in divino Titolo di Mikao o Miko. Questo ho fatto nelle mie nuove vesti di Mikado Francescoji dopo aver risvegliato la mia precedente vita vissuta nelle vesti di Grande Mikao Usui. Tutto il resto è un contorno illusorio che l'amico tempo si porterà via."
 
Volete sapere come si riconosce?
Semplice, deve aver assorbito l'esperienza del suo Maestro Spirituale e aver completato lo stesso cammino storicamente indicato nel Testamento Spirituale di Grande Mikao Usui, deve scegliere la propria montagna sacra  e donare attraverso il digiuno Cristico con acqua, silenzio e preghiera, il 21° sassolino all'Universo e dire ciò che è stato detto storicamente da Kirysuto, Mikado Nintoku-tennò, Mikado Meji, Grande Mikao Usui* e Mikado Francescoji in cima al "nostro" amato Fuji: chiamerò la parte più bella dell'Universo ora in me, Reiki Fuji...
 
 L'unica condizione per vivere la nobile esperienza   Il digiuno Cristico si unifica al Reiki Fuji e a Grande Mikao Usui...
 

* La storia del Reiki è nata dopo che l'uomo Usui, si è messo in tasca 21 sassolini e ha vissuto l'esperienza del digiuno Cristico composto da 21 giorni con acqua, silenzio, preghiera sul sacro Monte Fuji... per poi vivere l'Illuminazione e diventare Grande Mikao Usui. Questo è ciò che afferma il suo unico testamento spirituale... il resto è contorno illusorio creato da milioni di persone che praticano Reiki... ma vagano per il proprio deserto interiore...

Il Titolo di Mikao (maschile) e Grande Miko o Miko (femminile), appartengono alla realtà dell'Antico Paese del Sol Levante che manifestano l'essere maschile e femminile Sacerdotale al Servizio dell'Universo o Grande Legge del Karma.... E' bene venire a conoscenza che chiunque avvicini una sua personale esperienza di digiuno.... deve distinguere l'esperienza personale (questo ha vissuto Grande Miko M....) con quella di "Strumento di Crescita Spirituale (questo hanno vissuto Miko R. ... e Mikao M. ...)" al Servizio dell'Universo o della Grande Legge del Karma. Non può essere diversamente. Si devono seguire regole che sono indistruttibili da millenni, vissute da Esseri che portano i Titoli di Buddha, Giovanni Battista, Gesù il Cristo, Babaji il Cristos Indiano, Padre Pio e altri che si unificano in questo tormentato tempo con Mikado Francescoji... avviando un processo di sparizione della propria identità dell'attuale vita e tagliare il cordone ombelicale con l'attuale karma familiare. Questo è l'unico motivo del perché "Noi", non portiamo il cognome che ci lega all'attuali genitori karmici. Gesù il Cristo ha detto: "Chi mi vuole seguire lasci la propria madre, padre, figli e parenti.. "

 Torna Indietro