Devi sapere che 
 
 
                                             Mikado Francescoji ha detto: “Mi raccomando, prima di iniziare una vostra qualsiasi opera chiedete sempre la divina protezione del Cielo...”                           
 
 
L'inizio
Il livello iniziale del Reiki Fuji, opera sia sul piano fisico che energetico. L’attenzione verrà concentrata sul significato spirituale della sua unica attivazione energetica e di che cosa si sta riconquistando in quel momento...
Successivamente si entra nell’apprendimento dei suoi Simboli e delle posizioni delle mani che sono consigliabili per armonizzare i tre principali centri vitali o Chakra e l’intero corpo nei vari trattamenti ...
Il fine del Reiki Fuji è agire sulla radice del problema e non tanto sulla manifestazione esteriore, per questo sarebbe opportuno ascoltarsi e non concentrarsi sul sintomo specifico. Le posizioni delle mani trasmesse come vengono anche riportate in questo sito, non devono essere un obbligo, un assillo, bisogna lasciassi guidare dal proprio spirito perché nel Reiki Fuji non ci sono regole rigide….
 
 
“Le mani sono un dono di Dio.
Possiamo attraverso di esse, far confluire l’amore nei nostri cuori, così da alleviare le sofferenze di quanti ci sono intorno.”
 
Prima di iniziare
Prima di qualsiasi tecnica  assicurati di essere tranquillo e chiedi protezione al tuo “Angelo Custode o alla tua Guida spirituale”, sii consapevole di essere un canale e strumento della energia universale...
 
Accogli il ricevente con un sorriso e fallo sentire a suo agio. Trasmetti a lui il messaggio che non usi la tua energia vitale ma che entrambi state per essere investiti da quella Spirituale diventando “Esseri di Luce”…
 
Prima di iniziare qualsiasi opera, il terapeuta per una forma di sicurezza deve togliersi anelli e braccialetti, per quanto riguarda il ricevente, è importante che non ci sia  nessun obbligo e rigidità, inoltre  dovrà togliersi le scarpe e allentarsi gli abiti in modo da non sentirsi stretto per tutta la durata del trattamento, deve essere rilassato, non deve incrociare le gambe e neanche le braccia affinché il Reiki Fuji fluisca in lui con Amore e Libertà.                                                                                   
Mi raccomando, non fate di questo "Dono" un sistema di guarigione rigido e complicato, ricordatevi che alla base della sua forza vi è la “ Semplicità e potenza energetica ”  il resto è opera dell’uomo...
                
“Le mani che servono la Volontà divina, sono più sante delle bocche che pregano la manifestazione della volontà umana.”
    
 
Non concentrare il tuo pensiero sulla malattia e non giudicare lo stato di salute del ricevente (avrebbe un effetto negativo in lui ) ricordati che il fine “del Reiki Fuji” è scoprire la causa del disturbo e non concentrarsi sull’effetto...
 
Assicurati che durante il trattamento non ci sia nessun disturbo esterno ( telefono televisore ecc. ecc.), chiedi al ricevente se deve fare qualche domanda, consiglialo di rilassarsi, possibilmente ad occhi chiusi perché il tutto avverrà in assoluto silenzio (se è possibile... ) tu ricordati che il Reiki Fuji  è Amore e non violenza...
 
Non commettere l’errore di innalzarti per i risultati che ottieni a livello energetico, ma sii sempre consapevole che  tutto ciò che si può vivere all’interno “del Reiki Fuji ”  e Amore. Prendi coscienza che stai facendo un servizio, il mio consiglio è di farlo in perfetta Umiltà...
 
Ricordati che lo scambio è una legge di natura, ma non abbandonare mai chi non ha la possibilità di pagarti, sii cosciente che è in questo cammino esiste la più grande legge divina che si chiama “Karma o destino...”…
 
Ricordati di ringraziare sempre il tuo “Angelo Custode o alla tua Guida spirituale” alla fine di ogni trattamento e sii consapevole che il tuo livello energetico può crescere soltanto attraverso la continua pratica. Auguri...
 
Ricordati che la tecnica della pulitura energetica con il “Kim Cristico” è fondamentale sia per il ricevente che per te e che è una pura tecnica di purificazione e autentica guarigione. Rimuove la materia energetica congestionata e malata, i meridiani o canali energetici bloccati vengono puliti permettendo attraverso questo processo all'energia Reiki Fuji  di fluire nella parte affetta, facilitando il processo di guarigione. L’espulsione delle tossine, dei rifiuti, dei germi, della materia energetica malata è grandemente facilitata sbrogliando e in parte rafforzando i raggi salutari.
L’assorbimento dell’energia da parte del ricevente è molto facilitato dopo la pulitura.
La mia raccomandazione è di non abbandonare mai questa tecnica importantissima prima di ogni vostro trattamento. La pulitura del corpo energetico deve ridiventare uno dei punti forti “del Reiki Fuji” del futuro, perché in questo caso il futuro per paradosso è il passato: cioè lo stesso sistema che usava Kirysuto in arte Gesù il Cristo, Mikado Nintoku-tennò, Kami, Mikado Usui... 
  
Umile consiglio al terapeuta e al ricevente
Durante i trattamenti è importante fare bagni d’acqua salata, sono tonificanti, anti-anemici e disintossicanti : 2 kg. di sale marino (grosso)  in un bagno caldo di 15-20 minuti per gli adulti. 1 kg. per un bambino di meno di 12 anni. Si possono fare tranquillamente due bagni alla settimana e sono consigliabili a tutte le persone malate e sane...
 
Il problema di molti terapeuti
Ci sono molte persone che hanno il problema di avere sempre le mani fredde per una questione di circolazione e si creano dei problemi a mettere le mani sul corpo del ricevente, a loro io dico di stare tranquille, il Reiki Fuji, nel giusto tempo scioglierà i blocchi, nel frattempo consiglio questo trattamento naturale ereditato da mio Mikado.
Ogni sera per una settimana immergi le mani alternativamente nell’acqua fredda e calda per quattro volte di seguito ( questo processo riattiva la circolazione locale e ridona elasticità ai vasi sanguigni ). La settimana seguente prepara un bacile di acqua calda con 100 grammi di sale grosso e immergi le mani per cinque minuti. Ripeti l’operazione per 15 giorni ogni due mesi e vedrai che la tua perseveranza sarà premiata dal calore desiderato e dall’amore che il Energia Cristica dei Mikado  ti darà...
 
Il Rispetto della Legge energetica
Se si proietta l’energia senza aver prima rimosso quella malata, si può avere una crisi sottoforma di un temporaneo peggioramento delle condizioni del ricevente e si ha una reazione radicale che con una semplice pulitura si può evitare…
 
Dove finisce l’energia stagnata o malata?
E' bene  comprendere che la materia energetica malata deve essere raccolta in modo appropriato per mantenere energicamente pulita una stanza ed evitare di contaminare noi stessi o i riceventi. La materia energetica, quando è rimossa dal corpo del ricevente, è ancora collegata al malato da fili energetici. Gli sciamani hawaiani (guaritori di campagna o spirituali), definiscono questi fili energetici aka che significa invisibili. Sono anche detti fili eterici.
Io, preferisco inviarla nell'universo. Un buon contenitore lo si ottiene mettendo semplicemente tre litri di acqua in un secchio e aggiungendo qualche  manciata di sale grosso da cucina. Può succedere che non si ha la possibilità di avere l’acqua e il sale, in quel momento seguire la massima esoterica che dice: “L’energia segue il pensiero”  e dirigere l’energia malata al centro dell'Oceano o un punto di mare che si conosce... 
 
  
Lavarsi le mani
E’ importante che dopo ogni trattamento ti lavi le mani con acqua fredda o acqua salata fino al gomito, o con Bioalcol ( disinfetta bene e asciuga subito ).
 
Perché l'acqua fredda e non quella calda?
Per il semplice motivo che l'acqua calda apre i pori e quella fredda no. Questo processo non permette a nessuna energia di entrare dentro la nostra essenza fisica e ad assorbire le congestioni altrui….
 
 
Taglio del cordone ombelicale
E’ importante, che dopo ogni tipo di trattamento si tagli il cordone ombelicale energetico con il ricevente.
Visualizza davanti a te questo cordone che ti tiene collegato a lui, adesso visualizza le tue mani che prendono un paio di forbici e lo tagliano. Questo processo serve affinché il ricevente durante il distacco non continui a prendere energia da te...

Supplica di Mikado Francescoji

Ti prego, ti prego e ancora ti prego di non aver paura di crescere. E' un tuo Sacrosanto Diritto. Se Mikado Francescoji e il Sistema di Guarigione karmica “Reiki Fuji” composto da tre livelli materiali e uno Spirituale* non li senti tuoi, fatti aiutare dal Cuore, scegli il tuo Maestro e vai avanti nel “Meraviglioso Sentiero Spirituale...”

 

 

* 1° Livello "Strumento Energetico Attivo" ... - 2° Livello " Il Nuovo e il Segreto della Lunga Vita" ... - 3° Livello "Insegnante di Crescita Interiore" (corrisponde al livello Master Reiki) ... - Livello Spirituale che dona il divino Titolo di Mikao o Miko: Digiuno Cristico con i leggendari 21 sassolini di Grande Mikao Usui...

 

 

Voi li riconoscerete dai loro frutti.

Matteo, VII, 16.

 

 

 Torna Indietro