Testimonianze di grandi personaggi sulla reincarnazione

 
                                                                                                                           

"... Questo sono le testimonianze di alcuni grandi personaggi vissuti in ogni tempo e nazionalità che hanno espresso il loro libero pensiero sul karma e sulla reincarnazione.

 

Albert Einstein, fisico d’origine tedesca (1879-1955)
“Il Buddhismo è l’insieme sistematico di idee che meglio si adatta all’uomo d’oggi, l’unica via per la conoscenza e l’autoconoscenza individuale.”

Arnold Schonberg, compositore austriaco (1874-1951)
 “So di continuare un cammino spirituale iniziato in epoca remota: prima della nascita di Gesù ero predicatore in Palestina.”
 
Bernando Bertolucci, regista
 “All’inizio degli anni Sessanta, Elsa Morante mi regalò una biografia del poeta e santo tibetano Milarepa. Il mio interesse al Buddhismo risale ad allora. Nel 1991, l’incontro col Dalai Lama mi folgorò. Ai miei occhi il Buddhismo è qualcosa di estremamente importante, ed è giusto diffondere il suo pensiero.”

Benjamin Franklin, statista, scienziato e filosofo americano (1706-1790)
 “Quando vedo che niente si annulla e nemmeno una goccia d’acqua va distrutta, non posso sospettare l’annichilamento delle anime, né credere che Dio voglia sopportare la distruzione giornaliera di menti già fatte, che adesso esistono, e darsi la continua pena di farne delle nuove. Così, trovandomi a esistere nel mondo, credo che, in una forma o nell’altra, esisterò sempre...

Non faccio obiezioni a una nuova edizione di me stesso, sperando tuttavia che gli errata dell’ultima  dizione possano essere corretti.”

Carl Gustay Jung, psichiatra svizzero (1875-1961)
 “La rinascita, nelle sue varie forme di reincarnazione, resurrezione e trasformazione, è un’affermazione che deve essere contata tra le prime affermazioni dell’uomo.”

Cicerone, scrittore, oratore e politico romano (106 43 a. C)
“Altra possente prova che gli uomini conoscono molte cose prima della nascita è la loro capacità, nella tenera infanzia, di afferrare fatti innumerevoli con una rapidità che dimostra come essi non ricevano questi fatti dentro di loro per la prima volta, ma li ricordino e li richiamino alla mente.”

Empedocle, filosofo e statista greco (circa 490-430 a. C.)
“Io una volta fui ragazzo e ragazza, cespuglio e uccello, e muto pesce nelle onde. La Natura cambia tutte le cose, avvolgendo le anime in strane tuniche di carne. Le più degne dimore per le anime degli uomini.”

Elisabetta D’Austria, imperatrice (1837-1898)
“Dante e gli altri grandi sono anime che, da un’epoca lontanissima, sono ritornate nuovamente sulla Terra per continuare l’opera e anticipare il perfezionamento di coloro che devono venire....”

Federico Fellini, regista (1920- 1993)
 “So di aver avuto altre vite in passato. Nelle ultime sono stato un buffone, sì, un clown, di quelli che andavano nelle piazze a far ridere la gente. Come in questa vita del resto....”

Franz Beckenbauer, calciatore tedesco ex campione del mondo

“In una vita futura spero di rinascere donna. Sono stato prima una pianta, poi un animale. Come donna, avrò la grande gioia di partorire bambini.”

Federico il Grande, re di Prussia (1712-1786)
 “So che, dopo la mia morte, la parte più nobile di me non cesserà di vivere.
Anche se nella mia vita futura non sarò re, tanto meglio: sopporterò minore ingratitudine.”

Faye Dunaway, attrice americana
 “La filosofia orientale mi ha sempre attratta. Poi ho scoperto che in una mia vita precedente sono vissuta in Oriente.”

Giorgio Albertazzi, attore
 “So di avere avuto più vite. E potrei parlare a lungo di tutte le mie esperienze in campo esoterico.”

Glenn Ford, attore americano
 “Non chiedetemi come lo so, ma è così. Sono stato un cavaliere francese nel Seicento e un insegnante scozzese di pianoforte nel Settecento.”

Giordano Bruno, filosofo, poeta e commediografo italiano (1548-1600)
 “Io ho ritenuto e ritengo che le anime siano immortali... I Cattolici  insegnano che non passano da un corpo in un altro, ma vanno in Paradiso, nel Purgatorio o nell’Inferno. Ma io ho ragionato  profondamente e, parlando da filosofo, poiché l’anima non si trova senza corpo e tuttavia non è corpo, può essere in un corpo o in un altro, o passare da un corpo all’altro.
Questo, se anche può non esser vero, è almeno verosimile, secondo l’opinione di Pitagora....”

Giuseppe Mazzini, uomo politico italiano (1805-1872)
 “Voi credete che l’anima possa passare d’un balzo dall’umana esistenza alla somma beatitudine o andar d’un balzo sommersa nell’assoluta irrevocabile perdizione: noi crediamo il periodo umano troppo lontano dal sommo ideale, troppo guasto d’imperfezione, perché la virtù della quale siamo capaci quaggiù possa d’un tratto meritare di raggiungere il vertice della scala che guida a Dio. Noi crediamo in una serie indefinita di reincarnazioni dell’anima, di vita in vita, di mondo in mondo, ciascuna delle quali rappresenta un miglioramento nell’interiore.”

Henry Ford, industriale americano (1863-1947)
 “Ho adottato la teoria della reincarnazione quando avevo ventisei anni. Fu come se avessi scoperto il piano dell’universo... Non ero più schiavo delle lancette dell’orologio. Il genio è esperienza. Alcuni sembrano pensare che sia un dono o un talento, ma è il frutto di una lunga esperienza di molte vite.”

Hermann Hesse, scrittore tedesco (1877-1962)
 “Sono già morto di tutte le morti, e devo ancora morire di tutte le morti...
Ancora molte volte mi cercherete dalla morte alla nascita nella penosa via delle creazioni, sulla gloriosa via delle creazioni.”

Henry Miller, scrittore americano (1981-1980)
“Prima di conoscere la teoria della reincarnazione, ero solito biasimare la mia famiglia, la società, mia moglie...

Ora so con chiarezza che non devo biasimare nessun altro che me stesso. Adesso sono libero, nessun altro è responsabile.”

Lev Tolstoj, scrittore russo (1828-1910)
 “Le opere della vita precedente danno un orientamento alla vita attuale; questo è ciò che gli Indù chiamano karma.”
“I sogni della nostra esistenza presente sono l’ambiente in cui elaboriamo le impressioni, i pensieri, i sentimenti di una vita precedente....”

Mohandas K. Gandhi, uomo politico indiano (1869-1948)
 “Non posso pensare a una inimicizia permanente fra l’uomo e l’uomo e, credendo, come credo, nella teoria della rinascita, vivo nella speranza che, se non in questa nascita, in qualche altra potrò stringere tutta l’umanità in un amichevole abbraccio.”

Mia Martini, cantante (1947-1995)
 “Molte mie paure, molti miei terrori li ho capiti e superati quando, attraverso vie esoteriche, ho scoperto d’aver vissuto una tragica esperienza di morte in una vita precedente.”

Milva, cantante
 “Sono credente e credo anche nella reincarnazione. Sono sicura di aver avuto altre vite.”

Oliver Stone, regista americano
 “Io sono sia cristiano sia buddhista. Il Buddhismo è una filosofia di vita, assai più che una religione.”

Paracelso, medico e alchimista svizzero (1493-1541)
 “...Ogni essere umano ha le sue proprie tendenze: queste tendenze appartengono al suo spirito e indicano il suo stato in cui esisteva prima di nascere... Distrutto questo corpo, se ne crea un altro con proprietà simili o superiori.”

Platone, filosofo greco (427-347 a.C)
“O giovane... sappi che se divieni peggiore andrai in un’anima peggiore, e in un’anima migliore se migliorerai, e in ogni successione di vita e di morte farai e soffrirai ciò che il simile ha del simile. Questa è la giustizia celeste....”

Pitagora, filosofo greco (571-497 a. C)
“Il ritorno e il karma sono necessari per lo sviluppo dell’anima.”

Peter Sellers, attore inglese (1925-1980)
 “So di aver vissuto molte altre vite. Nell’interpretare i personaggi dei miei film, molto spesso sento di ispirarmi a esperienze ed emozioni che mi tornano alla memoria da altri tempi, da mie precedenti incarnazioni.”


Kahlil Gibran, poeta libanese (1883-1931)
 “Brevi sono stati i miei giorni fra voi... ma, per quanto la morte possa nascondermi, ...io tornerò con la marea... Sappiate dunque che tornerò dal grande silenzio... Non dimenticate che sarò ancora tra voi... Una breve interruzione, un momento di riposo sul vento e un’altra donna mi porterà.”

Roberto Baggio, calciatore
“La fede buddhista e la preghiera mi hanno permesso di capire i miei difetti e, di conseguenza, mi hanno aiutato a combatterli... Ora riesco a tirar fuori il meglio di me: forza, energia,  concentrazione, entusiasmo, creatività. Adesso faccio tutto con valore.”

Richard Gere, attore americano
 “È stato determinante il mio incontro con il Dalai Lama e col Buddhismo. Ha cambiato la miavita. Mi ha aiutato a liberarmi dei sensi di colpa che mi portavo dentro sin dalla nascita.
Dentro ognuno di noi c’è un’enorme quantità di dolore. Nel Buddhismo non esiste un inizio per la sofferenza, ma esiste un modo per porvi fine. Ora io sono un uomo più sereno e in pace col mondo.”

Tina Turner, cantante americana
“Convertendomi al Buddhismo ho cominciato a conoscermi e a credere in me stessa. Per via medianica conosco una mia vita passata. Mi sono recata apposta in Egitto, nella terra dei Faraoni, sulle tracce di Hatshepsut, figlia di un faraone vissuto 1500 anni prima di Cristo. Le sue  vicissitudini ricordano molto da vicino quelle che ho sopportato io in questa vita.”

Virgilio, poeta latino (70-19 a.C)
“Tutte queste anime, trascorsi mille anni, un Dio le chiama in folta schiera sulle acque del Lete... Così che, smemorate della trascorsa vita, tornino a visitare i regni della Terra, sotto la volta del cielo, desiderose di avere un corpo vivente.”

 

 Torna Indietro