Gli anni più importanti di Mikado Francescoji
 
 
“Dopo aver ricevuto il Rispetto degli Illuminati "JI" e la cittadinanza di Shamballah, ho vissuto la consapevolezza che per arrivare a questo, ho dovuto trovare una Via solitaria che non si percorre in aereo, nave, treno, macchina o cavallo. Ho dovuto smettere di cercare la giusta religione in giro per il mondo. Mi sono confrontato con terrificanti eventi karmici che hanno cambiato radicalmente la mia vita in Francesco B. e imposto il cambiamento ad altri nelle vesti di Mikado, per poi portare nel mio piccolo cuore "Tutti" coloro che il karma mi ha dato l'Onore di incontrare... e dirgli con un sorriso alla Gioconda:
 "Sappiate che sono nato anziano saggio e saluterò il mondo come un bambino spensierato."
 
Anno 1955: Nasce a Catania alle ore 8.30 del 18 Ottobre 1955, nelle sue nuove vesti di Francesco B.... Viene al mondo con un segno particolare nel braccio sinistro: una Croce rialzata sulla pelle, che sovente tenterà di togliere* durante il suo burrascoso percorso spirituale, in compagnia di un piccolo Sole sopra la Croce che sembra che abbia tre vaioli...
 
* Senza risultato. M.F. afferma che oogi è coperto da un tatuaggio eseguito da uno dei suoi tre Angeli Custodi. Afferma inoltre che ogni raro Mikado che scende sulla Terra è accompagnato da tre Angeli Custodi. Questi sono i suoi: 1° Hahahel... - 2° Amaterasu... - 3° Francesco Marto..
 
Anno 1960: Il suo iniziale risveglio spirituale in compagnia di suo padre Paolo B.. Francesco riceve da suo padre questo messaggio: “Francesco, oggi e un giorno importante, sappi che ti porterò a vedere da vicino uno dei vulcani più importanti del mondo”. Francesco ha camminato tanto fino a trovarsi di fronte a una magica montagna e suo padre gli sussurrò: Francesco, siamo arrivati, ti presento l’Etna, lui ti proteggerà e sarà la tua sacra montagna. - Quelle ultime sue parole hanno ghiacciato il piccolo Francesco e senza esitazione disse al padre queste infantili ma autoritarie parole: 
 
                                                                                                        
                                                                                                                   "Etna                                                       e                                     Monte Fuji..."                    
 
* Per la storia, Francesco B. è ritornato nell'anno 2000 in Giappone (vedi sotto Byakko...) e il 17 Luglio è salito in cima al suo Sacro e Amato Monte Fuji...
 
"No papà, la mia Sacra Montagna non si chiama Etna ma Fuji” - e dopo aver alzato il mio piccolo braccio, lasciai che il vento portasse con sé la terra che avevo nella mia piccola ma lucente mano e dissi a mio padre queste altre parole: “Io sono triste, sì, proprio triste, perché monti e mari mi separano da lei e dalla mia terra. Il suo nome è Giappone e io sono il suo Mikado e ti garantisco, che un giorno ci ritornerò e porterò questo nuovo corpo in cima al Fuji a respirarne la  sacra aria. Ci riuscirò, papà, e infine porterò la sua energia in Occidente e scriverò la sua e la mia immortale storia.”

In quel preciso momento girai le spalle all’Etna e camminando per un centinaio di metri, lasciai mio padre nella più assoluta solitudine e questo fino al momento in cui il rumore dei suoi passi veloci mi raggiunse e la sua voce mi disse: “Ora non ho più dubbi, tu sei la mia continuazione, ma dimmi in realtà, chi c’è dentro questo piccolo corpo?”

La mia risposta è stata immediata: “Ho vissuto l’ultima mia incarnazione nel Paese del Sol Levante nelle vesti di Grande Mikao Usui, figlio dell’Imperatore Kòmei-Tennò. In questa mia nuova vita in Mikado Francescoji, ricorderò le mie antiche radici vissute nel solare Paese del Sol Levante e sarò cercato dai suoi grandi Sensei e, una volta che mi sarò ritrovato in corpo e Spirito in cima alla mia sacra montagna del Fuji, sarò da loro riconosciuto come un Mikado e soprattutto come uno dei settanta Sensei, che nel rispetto della “legge del karma”, avranno la facoltà di purificare il destino o karma di una persona, famiglia, paese, città, nazione...” Dopo un attimo di silenzio infantile, guardai attentamente mio padre e con una voce chiara e diretta ripresi a parlagli con l’autorità di un vero Mikado: “Dio ti ha dato il compito di essere il mio padre terreno e di proteggermi fino a quando non mi prenderò il sacro titolo di Mikado e avrò raccontato al mondo intero la mia antica storia,  vissuta nelle vesti di Grande Mikao Kami, Grande Mikao Usui e quella del Reiki Fuji. Quando questo accadrà, il mondo avrà bisogno di me e in quel momento Francesco B. diventerà  Mikado Francescoji.  Ti prometto che ti proteggerò sia in Terra che in Cielo.”

 
Anno 1962: In questo suo primo ciclo di vita (primi 7 anni), mentre faceva da chierichetto, ospite del Vaticano nella Colonia Mater Dei a Riccione, dove vi rimane fino all’età di 12 anni, vede Gesù scendere dalla croce per poi andarci dietro chiedendogli di seguirlo. Inizia il suo cammino come “Ricercatore affamato della Verità e occulto Guaritore Taumaturgico”....
 
Anno 1976: Francesco, dopo anni di tribolazione interiore, decide di ascoltare il consiglio della sua Guida Spirituale Francesco Forgione: “Francesco, soltanto nel sacro deserto ci si può ritrovare con la propria anima...” e si ritira per un periodo di tre anni nel deserto libico (Sebha), proprio lì, dove i grandi Maestri Spirituali definiscono uno dei punti energetici di congiunzione tra la Grande Piramide d’Egitto e la Libia*...
Nella prima notte di permanenza nel deserto, Francesco viene punto nella caviglia destra da uno scorpione velenoso che lo ha tenuto per tre giorni privo di sensi, lasciando il suo veleno coagulato in quel punto (ancora esistente...). Nei suoi ultimi nove mesi di permanenza nel deserto, decide di entrare nella legge del silenzio (non comunicare con la parola)....
Francesco, si accorge, che durante il suo percorso spirituale si risvegliano in lui delle “Virtù di guarigioni divine**. Quella a lui più cara è quella del “Sole di Fatima o del Sacro Fuji”. Qualsiasi tipo di ustione viene sconfitta*** con una sua benedizione che rappresenta la “Virtù” di guarigione spirituale con dei particolari cerini che porta sempre con se...
  

Anno 1981: Francesco, incontra "casualmente" il Conte Massimo Del Fante*, uno dei più grandi Taumaturgici scesi sulla Terra e da quel momento inizia un profondo rapporto che lo porta nel tempo... ad essere un tutt'uno con lui* ...

 
* Migliaia di guarigioni Taumaturgiche sono avvenute attraverso il Conte Massimo Del Fante. Mali incurabili sono sparite in uno o al massimo tre trattamenti... Bastava che appoggiasse la sua mano su una rigida colonna vertebrale... per vederla piegarsi o addrizzarsi all'istante... con la conseguenza del perfetto equilibrio dell'intera struttura fisica... Il Conte Massimo del Fante ha guidato Mikado Francescoji nel tempo... per poi donargli nell'ultimo periodo della sua luminosa vita... la benedizione (attivazione) karmica Cristica...e di  considerarlo ufficialmente come suo unico Successore di guarigione Cristica ...

 

                                                                                                                             

                                                                                                                                                          "Ciao mio amato Massimo!"

 

Dopo la bella esperienza della benedizione di Massimo... il mio karma si velocizzò in modo impressionante... andai da lui e gli raccontai il mio vissuto con persone a me care oltre me stesso.... Massimo ascoltò il mio sfogo e dopo avermi ascoltato con amore paterno... mi dimostrò con semplici parole che il loro giudizio deve valere zero: “ Mio sempre Amato Franceschino, è sempre stato cosi per noi che serviamo il nostro "Amato Principale". Oggi, tocca a te che sei il mio successore. Prendi coscienza che per alcune persone sei il massimo che potrebbero incontrare nella loro vita, ti considerano oggi il più grande divulgatore della Verità Cristica o il più Essere Spirituale. Domani, si sveglieranno,  scenderanno dal letto con il piede sbagliato e soggetti al loro umore, sarai il peggio del peggio. Tu, ti guarderai allo specchio e sarai sempre la stessa persona. Ti metterai seduto a riflettere questo momento di Guida Spirituale e vivrai la consapevolezza che la loro considerazione oscilla in base al loro stato di umore ed a quello che si portano dentro. Franceschino mio, se sarai connesso con l'Universo, comprenderai che in quel momento stanno proiettando su di te tutte le proprie ombre e se sarai ciò che sei realmente, sorriderai  e vivrai la consapevolezza che la loro opinione vale zero assoluto.”

Mikado Francescoji, considera tuttora solo due esempi Cristici sulla Terra: il Sufi Mistico kundalini Prof. Fida Hassnain e il Conte Massimo Del Fante. Il resto come ama dire è un piacevole o doloroso contorno karmico...

 
Anno 1988:  Francesco, guidato da Maestri invisibili, prende contatto con la scuola tradizionale di Kung Fu di Mentana-Roma, diretta da Roberto Macaluso. Secondo Francesco, l'immortale "Fratellanza di Sangue" che lo lega al Sifu Cristico Roberto, va "oltre" i tempi... Il rapporto materiale e l'antico contatto con quel speciale Kung Fu insito in Roberto rappresenta "tuttora" una delle sue più grandi "riconquiste" spirituali e grazie a quella speciale energegia...ha potuto iniziare a risvegliare il suo essere Guida Suprema dei Guerrieri della Pace...  "Gesù il Cristo e i Leggendari Guerrieri della Pace" ...
Roberto, lascia il piano materiale il 29-09-2014... Mikado Francesco, afferma che grazie a quella speciale energia... ha potuto risvegliare una vita vissuta nelle vesti di Guida indiscussa dei leggendari Guerrieri della Pace...e Roberto ne faceva parte... il resto... è contorno illusorio di persone che "ancora" non comprendono il perché sono scesi sul pianeta Terra...
 
"Sarai sempre in me... mio immortale "Fratello di Sangue" Sifu Cristico Roberto "
 
Nel 1991: fa parte di uno dei più autorevoli gruppi che contattano con registratori ...le persone che hanno terminato il loro percorso materiale: Il Gruppo Metafonico di Udine, guidato dal Dott. Mangano ...Francesco viene intervistato da Alberto Castagna a riguardo le sue esperienze paranormali e i suoi contatti metafonici con defunti....
                                                                                                                                             
                                                                                                                                             "Ciao Mio Immortale Guerriero e fedele Allievo ..."

Anno 1992: Inizia nel lato pratico il suo cammino terapeutico iniziato attraverso la guida di Massimo Inardi e si diploma a pieni voti* all’AMY University da lui creata, in Pranoterapia*, Riflessologia** e in Sofrologia***.

 
* Francesco dice che se il momento gli appartiene per diritto karmico, il risveglio della conoscenza in lui, avviene a causa del "Diritto Divino" insito in lui dalla nascita.... - *Pratica con l’energia vitale o personale.  - ** Scienza dei riflessi con massaggio zonale al piede.... per poi amplificarlo con il Massaggio Metamorfico o Prenatale... - *** La ricerca dell’armonia della coscienza....
 
                                                                                                                                                          
                                                                        "Grazie mio Amato Choa...di cosa... lo sappiamo solo noi due... e quando sarà il momento... ci faremo una bella risata..."
 
Anno 1994: Dopo anni di contatto karmico con il Guru cino-filippino Choa Kok Sui, allievo diretto del Maestro Mei Ling, suo antico allievo nelle vesti di Grande Mikao Usui, viene per Francesco il momento del rapporto diretto con Choa Kok Sui e lui, attraverso una lettera dorata, comunica a Francesco che deve prendere coscienza che la “kundalini” si è in lui risvegliata nel pieno rispetto della “Grande Legge del Karma” in una immensa Anaconda...
Nell'anno 1995, si unisce a Roma con un gruppo di Amici guidati dal caro Roberto Zamparini*  e fonda all'interno dello studio del Commercialista e suo Amico R. Angelucci, il ** Pranich Healing ..
 
* alle 9 del 12 dicembre 2012, Roberto Zamparini saluta il piano materiale portandosi con se una ricchezza che ritroverà nella sua luminosa successiva vita. Ciao Fratello!!... - ** Il Pranic Healing si basa su tre punti fondamentali: La diagnosi energetica, attraverso la quale si valuta la condizione del paziente e quella dell'area interessata in particolare... - La rimozione dell'energia bloccata che crea il disagio psicofisico e/o ostacola la guarigione... - La proiezione di una nuova energia vitale che permetterà al paziente di riprendere uno stato fisico ed energetico ottimale che possa favorire la guarigione e l'allontanamento di disagi psichici. Imparando a gestire l'energia vitale, attraverso il Pranic Healing, si impara anche a proteggersi dalle contaminazioni negative, a riconoscere il campo energetico, elemento fondamentale per poter valutare lo stato del paziente, a prevenire disfunzioni energetiche che abbassano le difese rendendoci più vulnerabili alle malattie, a ripulirsi e ripulire il corpo da energie esterne. .
 
Nel mese di Novembre, è ancora vivo in Francesco il “Battesimo del fuoco” e grazie al coraggio del Sensei Reiki Giampiero Mele... improvvisamente risorge in lui il Reiki e di un misterioso viaggio vissuto nel 1968, con suo padre e altre sei persone in un luogo segreto per essere attivato da una splendida signora giapponese di 68 anni... che portava queste storiche iniziale: H.T. ... Questo è ciò che è rimasto impresso nella sua mente: "Franceschino, e per me un onore starti di fronte... sappi che oggi il karma si compie secondo una volontà superiore... tu sei in numero zero (0)... gli altri verranno dopo di te...."
 
Anno 1995: Il 17 Maggio, Francesco apre su invito dei Maestri Spirituali un’associazione chiamata “La Porta del Paradiso”, il suo fine è fondere in perfetto amore tutti gli insegnamenti avuti in Cielo e in Terra e dare il suo contributo come Strumento Spirituale affinché avvenga una giusta evoluzione umana...
 
Anno 1998: Il 18 Ottobre, Francesco compie 43 anni e comprende l’importanza nell’essere stato scelto dal suo Immortale Fratello Gesù il Cristo, per iniziare a divulgare la Sua Eterna vita e decide di vivere la “Grande Iniziazione dei 21 e 40 giorni di digiuno Cristico con acqua, silenzio e preghiera”... 
 
Anno 2000: Nel mese di Marzo, Mikado Francesco vive il magico momento di essere stato scelto da una delle più grandi Organizzazioni Mondiale per la Pace, creata da Goi Sensei, uno dei più grandi Sensei giapponese: la “The Byakko Shinko Kai” a fare parte di un divino progetto, che consiste nel trasmettere a settanta persone che riusciranno a superare dure prove fisico-spirituali, poteri di purificazione karmica al fine di purificare: la persona, famiglia, gruppi, paese, città, regione e propria nazione Loro saranno riconosciuti dai “Grandi Maestri del Giappone” e in tutto il mondo, come componenti del “Progetto 70 e saranno riconosciuti come autentici Serbatoi divini”...
                                                                                                                        
                     "Mio Amato Goi, mi hai chiamato dalla nascita per fare parte del divino "Progetto 70"...donandomi la gioia di respirare l'amata e indimenticabile energia sita in cima al "nostro" Amato Monte fuji ... "
 
Il 02 Luglio, Francesco parte per il Giappone con una frattura al mignolo sx., entrambe le caviglie gonfie e menischi lesionati e dopo due settimane di intense prove fisico-spirituali scala con uno zaino dal peso di 21 kg. (peso karmico) un percorso roccioso di circa 7.000 metri arrivando in cima al sacro Monte Fuji e da quel momento, nel pieno “rispetto della legge del karma”, viene riconosciuto da Grandi Sensei un vero Mikado, diventa uno dei 70 Componenti del divino “Progetto 70” e avviene il risveglio Reale Imperiale di “Puro Oracolo di Kirysuto in arte Gesù il Cristo  e di Mikado Nintoku-tennò”...
 
La consapevolezza divina di Mikado Francescoji
Fino all'anno 2000, rappresentavo la dimensione dei Mikado in solitudine. Dopo l'esperienza del 2000 in cima al sacro Monte Fuji..., mi si è aperto un mondo nuovo... Kirysuto in arte Gesù il Cristo e Mikado Nintoku-tennò mi hanno rivelato che stava per scendere al mondo un'altro Mikado donna e che il mio compito era quello di accompagnarla e guidarla "silenziosamente" nel suo personale e potente "risveglio" interiore. Questi è il suo nome:
 
 
Mikado Miko Aiko.
 
 
Vi porto a conoscenza che Mikado Miko Aiko è l'unica a vivere il Titolo di Mikado ufficialmente e malgrado tutti gli ostacoli che i più grandi cosacci (demoni) gli stanno mettendo nel suo cammino...., diventerà la Guida Suprema di una Nazione di 125 milioni di abitanti, che "Grazie" a Lei, ritroveranno l'Onore perso nel tempo...
 
Anno 2005: Nel mese di Gennaio, Mikado Francesco totalmente “miracolato” da Gesù dal tumore allo stomaco, viene a conoscenza di dover prendere contatto con Componenti della dinastia Cristca in terra e di avviare su di loro una purificazione karmica ...
01 Ottobre, nel palazzo Vescovile di Velletri-Roma, un Consorzio di Università a capo “La Libera Università Internazionale G.W. Leibniz” con sede a Milano, dopo una accurata ricerca annuale effettuata in ogni campo di studio e ricerca, conferisce ufficialmente a  
                        
                                                                                                                                               Francesco B. in arte Mikado Francescoji...
 
                                                                                                                              
.... la Laurea ad Honoris Causa in Filosofia consegnata personalmente da Padre Francesco Mazzeo, Rettore della Libera Università Internazionale G.W.Leibniz e Gran Cappellano dell’Ordine dei Cavalieri e Ministro provinciale Emerito dell’ordine dei Cappuccini, in compagnia del Prof. Ing. Principe W. H.Von Preussen, Presidente Internazionale della "L.U.I.G.W.L.".
 
                                                                                                                                                 
"Nel Novembre del 2005, Mikado Francesco è stato ospite del M.C.S. in una serata dove ha portato a conoscenza la sua vita precedente vissuta nelle vesti di Daniele (05-30), unico fratello in sangue Reale di Gesù il Cristo. Cosi risponde a una domanda del Dr Maurizio Costanzo. Chi è Mikado Francesco: "Malgrado ci provo, non ci sono parole per esprimere ciò che succede dentro e fuori di me..."
                                                                                                                            

Durante l'intervista... Costanzo guarda Mikado Francesco e gli chiede: "Sei veramente ciò che affermi di essere? Immediata è la risposta accaompagnata con un sorriso: Si!!! "

 

Anno 2007: Il 22 Febbraio e il 16 ottobre 2007, Il Dottor Costanzo invita nuovamente Mikado Francesco al Maurizio Costanzo show a parlare nuovamente delle sue vite passate. Il Dottor Costanzo, visto il delicato argomento, chiede a Mikado Francesco se è disponibile a un nuovo confronto e dopo avergli dato la sua piena disponibilità, gli propone di rivedersi al Parioli verso fine Marzo-Aprile...

 

Anno 2008: Il 22 Giugno, si trova per esclusivo Volere del Cielo in Kashmir, in quella terra classificata biblicamente la Terra Promessa ed incontra "casualmente" il Sufi Mistico Kundalini Professor Fida Hassnain, il più grande storico del Kashmir e della vita di Yuzu Asaph in arte Gesù il Cristo. Dopo solo due giorni (28 e 29 Giugno...) vissuti al centro di lanci di pietra e proiettili a causa di una rivolta generale degli abitanti kashmiri nei riguardi del governo indiano, M.F. effettua la "Purificazione karmica" nel Sacro Tempio di Rozabal con il risultato di spostare il baricentro a 33gradi a NORD-EST. Dopo questa potente prova energetica attesa dal Professor Fida Hassnain, quest'ultimo riconosce attraverso due testamenti da lui firmati, M.F. come suo unico Erede Spirituale e Custode dei segreti di Rozabal e della vita di colui che M.F. stesso, ha dichiarato pubblicamente di averci vissuto accanto nelle vesti di Daniele (0-30 d.C. ...), come Suo Unico Fratello di Sangue...

Prima di lasciare il Kashmir, viene contattato da sette anziani kashmiri, presentati come Custodi dell’Ordine di Melchisedek e gli viene concesso l’Onore di entrare all’interno del Sarcofago di Roza Bal e di vedere e toccare il divino Corpo del Profeta della Pace Yuzu Asaph in arte Gesù il Cristo e afferma che al termine di questa esperienza si è trovato “casualmente” un capello castano biondo sul suo indice ed è stato spinto ad ingoiarlo dentro di sé...Questo processo lo porta a vivere il digiuno liquido vegetariano senza masticare...

 

"Che il Buon Dio ti benedica in eterno mio Amato Fida..."

 

Anno 2009: Il 04 Giugno, si ritrova per la seconda volta in Kashmir. Incontra nuovamente il Sufi Mistico Kundalini Professor Fida Hassnain e portano a conclusione la pianificazione del trasferimento fotografico di tutti i documenti storici che riguardano il Profeta della Pace Yuzu Asaph in arte Gesù il Cristo per poi vivere il suo "Attimo Fuggente" descritto all'interno di un'antica Profezia kashmira che lo indica come il Prescelto per portare fuori da Kashmir le Divine Orme del Cristo ...

Rientrato in Italia con le divine Orme di Yuzu Asaph, vive la consapevolezza di trovarsi solo contro “tutto i cosacci dell’Inferno”. Prende la decisione di combattere il Male a viso aperto e si inoltra per 28 mesi conseguitivi, in digiuno liquido vegetariano senza masticare, alimentandosi con l’energia solare assorbita attraverso l'immortale “Forma del Risveglio Illuminante della Ghiandola Pineale”.

 

Anno 2010: Mikado Francesco, riceve la gioia di unificarsi con la BOOKSPRINT Editori e scrive nel mese di maggio la terza copia definitiva del libro: "Gesù il Cristo e i Leggendari Guerrieri della Pace" e afferma ufficialmente che con la conversione del libro in EBOOK e con la consapevolezza di aver portato a termine la purificazione karmica su Kamiya, ultima figlia di Kirysuto in arte Gesù il Cristo. su tutta la dinastia Cristica Reale Imperiale e su tutti 821 Guerrieri della Pace ...

 

Anno 2011: Il 18 ottobre, nel giorno del suo 56° compleanno si regale al suo 25° mese di digiuno liquido vegetariano il secondo libro con la BOOKSPRINT Editori: "Alla ricerca del Digiuno perfetto" ....

 

Anno 2012:  Nel mese di maggio, dopo 28 mesi di digiuno liquido vegetariano, il Cielo lo premia per la sua attiva Fede Cristica e viene chiamato in India da due Esseri di Luce, che gli chiedono di portare Ordine nelle loro storie: Mahavatar Babaji di Hairakhand e l’Immortale Babaji il Cristos indiano. Mikado Francesco, afferma inoltre che durante il suo viaggio in India, vive la gioia di incontrare materialmente l’immortale Mahamuni Babaji di Badrinath e di ricevere la Sua Benedizione, per trasmettere all’interno della “Forma del Risveglio Illuminante della Ghiandola Pineale”, il cuore del Kriya Yoga. Babaji il Cristos indiano, saluta con un solare sorriso Mikado Francesco e gli dona con un forte abbraccio, il divino Titolo di JI. 

Nel mese di marzo, esce il suo libro con la BOOKSPRINT Editori: "Il Potere tolto al Serpente" ... ...

Nel mese di novembre, si classifica al 4° posto del 25° Concorso Premio Nazionale di Letteratura Edizione "Prof. Francesco Florio" con il libro "Gesù il Cristo e i Leggendari Guerrieri della Pace ....

 

Anno 2013:  Nel mese di febbraio, purificata karmicamente il Reiki Fuji attraverso il suo libro con la BOOKSPRINT Editori: " Reiki Fuji - La Via Reale Imperiale dei 21 sassolini" ... ...

Nel mese di maggio, vive quella che chiama la "più nobile" delle esperienze vissute e che nessun essere umano ha vissuto prima di Lui: inginocchiarsi davanti alla Tomba della Santa Madre di Gesù il Cristo e di Daniele... per poi vedere manifestarsi tutto ciò che di magico la storia e leggenda del luogo ha narrato in oltre 1900 anni e immortalarlo "magicamente" in un Video e altro....

Quest'ultima esperienza vissuta sulla catena himalayana e in un luogo illuminato... insieme a Babaji il Cristos indiano, lo proietta all'interno del Regno degli Illuminati e a ricevere la benedizione di Re Anirudha nell'essere suo personale Messaggero:  " Tre anni a Shamballah con Babaji il Cristos indiano" ...

 

Anno 2015:  dopo tre anni di scrittura del suo straordinario libro su Gengis Khan - Il Guerriero Perfetto di Shamballah...  e di pianificazione del viaggio in Mongolia, vive in un tempo definito “impossibile” la gioia di respirare e toccare con il proprio corpo quei luoghi dove Temüjin si è forgiato per diventare Gengis Khan o il più grande Condottiero della storia umana, Mikado decide di seguire il suo medianico invito e va in Mongolia a respirare, toccare e vivere con ogni sua cellula energetica i luoghi sacri amati da Gengis Khan. Questo processo gli permette di chiudere il libro e metabolizzare in lui la potente energia di Gengis Khan ....

A fine maggio 2015, ho ricevuto uno speciale "Dono" da mia Madre Rosa Castelletti, una Santa donna di 87 anni che pensava che era arrivato il suo momento. Mi chiamò a fine maggio, mettendomi a conoscenza che era Custode di una speciale Virtù che si trasmette a un solo figlio. Questa trasmissione avviene all'interno della mia famiglia da lunghe generazioni e mai e poi mai avrei pensato al potere spirituale che lei custodiva con incondizionato amore: La Virtù del Perdono...

 

Anno 2017: Mikado Francescoji, afferma con quella Reale Imperiale Consapevolezza che gli ha permesso di vivere nove anni su tutta la catena Himalayana..., che  Gesù il Cristo, Babaji il Cristos indiano, Re Anirudha sono materialmente “Vivi” e guidano all’interno di invisibili grotte himalayane collegate a Shamballah, l’evoluzione Spirituale-Cristica collettiva dell’intera Umanità e gli hanno chiesto di continuare ad essere divulgatore di Verità Cristica e Messaggero ufficiale di Shamballah e di immortalare il tutto in un straordinario libro da donare all'umanità intera!

 

 

"Non esiste altra fede incrollabile se non quella che può affrontare la ragione faccia a faccia in tutte le epoche dell'umanità."

 

 
 Torna Indietro